Si è verificato un errore nel gadget

domenica 26 agosto 2012

Il colore del mare

Ormai è trascorso quasi un mese da quando io e Walter siamo tornati dalle vacanze, le nostre ultime vacanze da soli (almeno per un po' di tempo). Non abbiamo fatto molte foto, ma ricorderò sempre la bella sensazione del mare la mattina presto, ghiacciato e trasparente, della sabbia dai granelli grossi e bianchi che ti pizzica le piante dei piedi, del vento che ti scompiglia i capelli (i miei xché W non li ha) e che fa volare via l'ombrellone e che quest'anno mi ha regalato una "fantastica" infiammazione alle cervicali. Era bello mangiare dove volevamo e all'ora che volevamo, decidere di fare un salto a Lecce o a Otranto, anche all'ultimo momento...


Ma in questa foto delle vacanze, mentre osservo l'orizzonte, immagino il futuro che sarà... non più in 2, ma in 3 e spero che la mia piccola Ofelia possa già vedere il colore del mare attraverso i miei occhi *_*

Istinto materno

Ho trovato una testimonianza I N E Q U I V O C A B I L E, del fatto che anche io possiedo il cosiddetto istinto materno. Spulciando tra le vecchie foto, ritrovo una me bambina alle prese con una culletta d'ottone, intenta a prestare amorevoli cure al mio bebè di plastica. Ora mi sento pronta a fare la mamma di Ofelia (Ops! non sono a teatro), forse sarebbe meglio dire ad essere la mamma di Ofelia.
:-D


venerdì 24 agosto 2012

Lasagne di pane carasau, stracchino e bieta

Non sono riuscita a fotografare le fasi della mia ricetta ieri, perché sono rientrata tardi ed avevo una fame da lupo! Per fortuna è velocissima, facile e nutriente, così di seguito riporto INGREDIENTI e PREPARAZIONE.


INGREDIENTI
1 confezione di pane Carasau
Stracchino
1 bieta
1-2 cipollotti
4-5 pomodorini ciliegino
5 olive nere denocciolate
1/2 dado vegetale
Basilico (a piacere)
Parmigiano
Brodo vegetale
Sale
Olio d'oliva

PREPARAZIONE DELLA BIETA (Meglio averla già pronta se volete preparare le lasagne all'ultimo momento)
Tagliare e lavare la bieta. Lavare e tagliare 1-2 cipollotti (dipende dalla grandezza), e metterli a soffriggere in una pentola dal bordo medio a fuoco vivace, aggiungere poi 4-5 pomodorini tagliati a pezzettini e continuare a cucinare a fuoco basso. Dopo poco aggiungere le foglie di bieta e 250 ml circa di acqua. 1/2 dado e lasciar cuocere per una mezz'oretta. Assaggiare ed eventualmente aggiungere del sale (anche se io non lo metto solitamente). Basilico a piacere e aggiungere le 5 olive (intere o sminuzzate, dipende dai gusti) continuando la cottura per altri 5 min circa, soprattutto per cucinare bene le coste della bieta che altrimenti resterebbero troppo dure.

PREPARAZIONE DELLE LASAGNE (Velocissima)
Preparare 250-300 ml di brodo vegetale. In una pirofila (non troppo grande) mettere un primo strato di pane carasau, bagnarlo con il brodo in modo da ammorbidirlo e fare lo stesso con un secondo strato. Come se fosse una scacchiera adagiare lo Stracchino con un cucchiaino, lasciando degli spazi liberi nei quali mettere poi la bieta (preparata in precedenza o il giorno prima). Ricoprire il tutto con uno strato di pane carasau, che bagnarlo con un secondo strato, anche quello inumidito con il brodo. Sulla superficie mettere del sale grosso (io ho usato quello azzurro di Persia, che tritato al momento con il suo macinino ha una grossezza media), un po' di olio d'oliva e cospargere il tutto con del Parmigiano grattuggiato. Mettere in forno a 200°, lasciare che la superficie formi un po' di crosticina e che lo Stracchino diventi cremoso.
A me piace servirle tiepide.

mercoledì 22 agosto 2012

Verdura cotta fa bene sì, ma... ke kaldo!!!


Questa sera x cena ho cucinato la bieta con i cipollotti, i pomodorini e le olive, adesso si sta raffreddando un pochino e mentre scrivo questo post mi sento quasi l'Orso Medio della celebre storia inglese di "Ricci d'oro e i tre orsi" (col cavolo xò che esco a fare una passeggiata aspettando che la pappa si freddi, ci saranno almeno 40°). La verdura fa molto bene ed io ne sono ghiotta e girando per la rete ho trovato una bella ricettina da fare con il pane carasau e la bieta (che sicuramente avanzerò). Ne ho già pensata una versione tutta mia, che somiglia ad una specie di lasagna, domani mentre la preparo fotograferò i passaggi e la pubblicherò, per tutti gli amanti delle verdure, come me ;-)

Piace ad Ofelia *_*


Prima Walter (maritino) suonava la chitarra e cantava e quando Ofelia (che se ne sta ancora beata nella mia pancia) ha sentito le note di questa canzone ha cominciato a sgambettare allegramente, secondo me le piaceva ed io la posto per lei  *_*

martedì 7 agosto 2012

Castelli per Aria

Prima edizione di "Castelli per Aria", evento dedicato all'illustrazione per l'infanzia... a breve tutte le info su www.castelliperaria.it e anche a questo link, se metterete MI PIACE ^_^

http://www.facebook.com/pages/Castelli-per-Aria/399913146735381